13/05/10

Anthropologie-Inspired Capelet di Julia Allen - Traduzioni da Ravelry

Oggi si lavora a maglia: il modello è di Julia Allen ( Peony Knits ) e disponibile nella versione originale in Ravlery: il famosissimo Anthropologie-Inspired Capelet.






Julia Allen's Capelet
Julia Allen's Capelet
Julia Allen's Capelet


L'autrice mi ha autorizzato a tradurlo in Italiano ( dice di essere Lei stessa di origini Italiane), la licenza permette di riprodurlo solo a scopo non commerciale. Queste foto sono solo dimostrative della mia versione fatta con ferri più piccoli, la traduzione invece è fedele all'originale.


Questo scaldacuore si lavora dall’alto in basso in un solo pezzo. Si inizia dal collo e si prosegue aumentando le maglie necessarie per formare i cinque pezzi (2 davanti, dietro, 2 maniche) .

Lana: 1 gomitolo e ½ di lana da lavorare con ferri n.8 ( Julia suggerisce la marca Roman Polar che ora è fuori produzione)

Ferri: ferri tradizionali n.8 (US 11)

Campione: 12 maglie e 16 ferri a maglia rasata = 10 cm X 10cm
Per avere il numero esatto di maglie da lavorare misurate il giro collo e moltiplicate il vostro campione per la circonferenza desiderata. Se il numero di maglie è pari aggiungete 1 maglia e iniziate.

Avvio: avviare 49 maglie ( questa taglia è una small/medium) con un giro collo di 40 cm circa, lavorare a maglia coste 1X1 (1° f. 1 dritto , 1 rovescio; 2° f. lavorare le maglie come si presentano). Lavorare a punto coste per 5 cm.
Aumenti raglan: Proseguire con la maglia rasata ( 1 ferro a dritto / 1 ferro a rovescio). Avrete bisogno di 4 segnapunti per dividere il lavoro in cinque sezioni.

Se state seguendo le vostre misure dividete il numero totale di maglie per 6 per avere il numero di maglie relative a ciascuna sezione. (Nel mio esempio avevo 49 maglie / 6= 8 maglie per il davanti, la manica e per il dietro il doppio: 16 maglie).
1. 1/2 davanti 8 maglie
2. manica 8 maglie
3. dietro 16 maglie
4. manica 8 maglie
5. 1/2 davanti 8 maglie
N.B. Questo è il numero di maglie prima di iniziare gli aumenti, per ottenere il numero di maglie finali per ciascuna sezione dovete aumentare di 1 per il davanti, 2 per ogni manica, 2 per il dietro = totali 8 maglie in più ad ogni aumento.
Raglan 1° f. ( diritto del lavoro) : 2d, 6r, 1 g, 1 segnapunti (sp), 1r, 1g, 7r, 1g , 1sp, 1r, 1g, 15 r, 1g, 1sp, 1r, 1g, 7r , 1g, 1sp, 1r, 1g , 6r, 2d ( 57 maglie totali; 8 aumenti sono stati fatti).
Raglan 2° f: e tutti i ferri pari lavorare tutte le maglie a diritto.
Raglan 3° f e dispari: 2d, * rovescio fino al segnapunti, 1 g, passare il segnapunti, 1 r, 1g* ripetere da * a *.

Continuare gli aumenti raglan fino a quando la manica non raggiunge la circonferenza del proprio giro manica. Terminare con un ferro a diritto.

Dividere le maniche dal corpino:A diritto: 2d, lavorare a rovescio fino al primo segna punti, muovere tutte le maglie della sezione della manica su un ferro ausiliario ( manica destra). Lavorare tutto a rovescio fino al terzo segnapunti. Muovete tutte le maglie della sezione tra il 3° e 4° segnapunti su un altro ferro ausiliario ( manica sinistra). Lavorare il resto a rovesci, 2 diritti.
Ferri dispari ( rovescio del lavoro) : a diritto
Continuare a maglia rasata per altri 4 ferri ( con 2 maglie a dritto alla fine di ogni ferro).
Finire con maglia coste 1X1 per 5 ferri. Chiudere tutte le maglie

Maniche: si lavorano una per volta. Riprendo le maglie lasciate in sospeso e lavoro a maglia coste 1X1 per 5 ferri. Chiudo tutte le maglie.
Cucio con l’ago il bordo inferiore delle maniche.

Ecco qua, già fatto! E’ molto facile, lo giuro!
Completate con una bella spilla sul collo, o cucite un bottone, o qualsiasi cosa vi piaccia! L’altra cosa fantastica su questo lavoro è l’effetto “double face”! Io preferisco il rovescio, ha un effetto più vintage.

Abbreviazioni:1sp: 1 segna punti ( può essere una perlina infilata sul ferro) serve a separare le sezioni
1d: 1 maglia a diritto
1r: 1 maglia a rovescio
1g: 1 maglia gettata (1 aumento passando il filo sopra il ferro; visto che gli aumenti si fanno sul rovescio del lavoro il filo è pronto per lavorare la maglia successiva).

Grazie Julia!!
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons. di Julia Allen

Nessun commento:

Posta un commento

I love comments!

Potrebbero interessarti anche...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...